Il centro culturale cinese che sembra di ghiaccio

Il Cultural Tourism City Demonstration Center, il centro culturale cinese che sembra di ghiaccio

A Xianxiang, in Cina, è da poco stato terminato il Cultural Tourism City Demonstration Center, un progetto degli architetti Zone Of Utopia, coadiuvati dall’architetto francese Mathieu Forest.

L’aspetto del centro è senz’altro singolare: si tratta infatti di nove cubi connessi fra loro, che ricordano dei cubetti di ghiaccio. Questo effetto è stato ottenuto grazie ai pannelli di vetro stampato che ricoprono tutta la superficie della struttura e ricordano appunto un’enorme scultura di ghiaccio.

L’edificio è diventato il nuovo simbolo della città e della comunità locale, nato con l’obiettivo di creare una connessione con il turismo sciistico tipico della regione. Il suo aspetto infatti ricorda la gioia della neve, il sole e gli sport invernali, come se il lago fosse diventato di ghiaccio.

© Zone Of Utopia

© Zone Of Utopia

I nove cubi sono caratterizzati da una architettura evanescente, che si concretizza man mano che ci si avvicina: “le facciate in vetro traslucido filtrano la luce e la vista dall’interno, così da provocare un senso di mistero oltre che il desiderio di avvicinarsi alla struttura. I cristalli di ghiaccio catturano la luce e la restituiscono…l’edificio sembra così emettere la luce che riceve come una massa di ghiaccio abitato” sostengono gli architetti.

Attraverso questo gioco visivo, gli architetti hanno ideato questa struttura come se fosse una scultura di luce vivente, per essere percepito in modo diverso a seconda dei diversi punti di vista.