Decor Lab partecipa a Fuorisalone Digital: dal 15 al 21 giugno i nostri appuntamenti speciali

Decor Lab partecipa a Fuorisalone Digital: dal 15 al 21 giugno, tre appuntamenti speciali dedicati al mondo HORECA, al residenziale, all’integrazione della tecnologia nei diversi ambienti. 

In assenza della manifestazione legata a iSaloni, proviamo ugualmente a dare spazio a novità, prodotti, tendenze e visioni sul mondo dell’abitare. Lungo la settimana, tre appuntamenti basati su una serie di mini video-interviste (smartwebinar) pubblicate sul nostro canale DL Play, in cui analizzare e comprendere modi e nodi del cambiamento, con le soluzioni di decorazione e di personalizzazione che Decor Lab propone nel suo ampio spazio di via Tortona 31, a Milano.

Design, tecnologia e sostenibilità. Ogni tema verrà aperto da un esperto del settore, che illustrerà la sua visione sui cambiamenti in atto e sulle reali possibilità di sfruttare la ripresa per dare un segno tangibile di cambiamento, non più legato a una emergenza sanitaria ma a un cambiamento degli stili di vita. A seguire una serie di testimonianze di aziende specializzate nel proporre soluzioni e prodotti in grado di agevolare questo cambiamento e offrire una visione ampia e diversificata di come i nostri ambienti quotidiani, di lavoro, di svago o di relax, avranno una connotazione nuova, più legata alla sicurezza ma senza rinunciare al comfort.

Lunedì 15 giugno: il mondo HORECA a una svolta

Alberto Apostoli, architetto e designer di fama internazionale, ci racconta la sua visione del settore dell’ospitalità, di come l’emergenza sia stata di fatto un acceleratore di un processo già in atto e di come possa diventare un’occasione per una trasformazione radicale, pur mantenendo una tradizione millenaria delle abitudini di frequentazione di questi spazi.

Portopiccolo SPA di Alberto Apostoli

A seguire una visione su soluzioni e prodotti particolari, come i diversi materiali studiati per rendere le carte da parati un oggetto di decorazione sempre più performante e sicuro, le caratteristiche uniche delle pavimentazioni tessili in termini di comfort, decorazione e innovazione, di come le pareti possano essere un’idea luminosa o di come il vetro diventi una superficie per esprimere al massimo la creatività e il design.

Mercoledì 17 giugno: nuovi spazi per nuovi luoghi del quotidiano

Daniele Menichini, architetto e designer, analizza i cambiamenti in atto sia negli ambienti domestici che nei luoghi di lavoro e di intrattenimento, rimarcando come il confine tra le diverse funzioni stia inevitabilmente diventando sempre più labile, con spazi domestici attrezzati per lavorare e luoghi di lavoro sempre più simili alle nostre abitazioni. Ma non solo. Retail e spazi di socialità devono guardare oltre all’emergenza, con un approccio nuovo e originale sulla progettazione degli spazi con un occhio di riguardo a temi quali la sostenibilità e l’integrazione tra interno ed esterno.

Green Zero, la casa prefabbricata eco-sostenibile dell’architetto Daniele Menichini

A seguire soluzioni di decorazione, personalizzazione e trasformazione per dare nuova vita ai nostri ambienti e creare funzioni sempre più integrate e di ampio respiro, con oggetti unici realizzati in stampa 3D o in materiali come il polistirene, con stampe ecologiche che consentono di modificare l’immagine e le sensazioni che uno spazio può trasmettere, con carte da parati che danno sensazioni tattili originali o la presenza di strumenti multimediali per comunicare, intrattenere, attrarre.

Venerdì 19 giugno: Digital revolution

Spazi di lavoro, negozi, musei, eventi, sempre più spesso ricorrono a soluzioni multimediali per creare una vera esperienza emotiva. Con CWS analizziamo come la tecnologia oggi a disposizione permetta una vera e propria rivoluzione in questi ambiti con una progettazione accurata non solo dell’immagine ma delle funzioni vere e proprie legate alla vendita, al lavoro o all’intrattenimento.

La tecnologia di CWS applicata all’exhibit design

Saranno infatti tre i temi principali legati a questa giornata, analizzando come sistemi di controllo e gestione dei contenuti multimediali siano anche strumento di marketing e di rilevazione per spazi commerciali e showroom, soprattutto in momenti complicati come questi con distanziamento sociale e controllo degli accessi; secondo tema sarà invece quello dei nuovi spazi di lavoro, non solo smart working ma veri e propri sistemi per la condivisione e il confronto anche a distanza; infine un punto su strutture espositive e museali, in cui la tecnologia audio video diventa non solo informazione ma anche intrattenimento e coinvolgimento per il visitatore